E’ stato il produttore ANTONIO CHIARAMONTE che con la sua ultima produzione “IO HO DENUCIATO” a vincere l’ambito premio STARLIGHT INTERNATIONAL CINEMA AWARD alla Mostra del Cinema di Venezia 2020.

In passato i vincitori sono stati protagonisti del cinema internazionale come Al Pacino, Maria Grazia Cucinotta, Claudio Santamaria, Isabella Ferrari, Lino Banfi e Paolo Bonolis.

Il suo nuovo modo di fare cinema sta facendo crescere una certa fiducia dei giovani nelle istituzioni giudiziarie, lo abbiamo visto nel suo ultimo film qui a Venezia con Io Ho Denunciato. Questa sua collaborazione, insieme all’Avvocato Enzo Guarnera insieme al Ministero della Pubblica Istruzione e ad altri enti ministeriali, fa parte di un percorso sull’educazione sulla legalità estesa, oltre che alla scuola, alla famiglia, alla comunità ecclesiale, sono le spinte giuste per essere portatori di una cultura della legalità.

Il nostro obiettivo da raggiungere attraverso questo nuovo modo di fare cinema – riassume il produttore Antonio Chiaramonte– è quello di emozionare ed educare gli spettatori, soprattutto i più giovani, sull’importanza di compiere un gesto semplice ma straordinario, quello di diventare sè stessi, i tutori della legge, non assoggettandosi ad omertà, ma praticando ogni giorno la legalità come modus vivendi. Questo grande risultato raggiunto mi fa rendere conto ogni giorno che la strada percorsa è quella giusta , senza se e senza ma , ed è per questo che dedico questo riconoscimento all’ideatore del progetto ,all’avvocato  Enzo Guarnera , a tutto il cast attori e tecnico della mia produzione, al regista Gabriel Cash , alle musiche di Francesco Balzano e Lips Desire, la nostra coach artists Guia Jelo ,il Ministero della Pubblica Istruzione  per la sensibilità dimostrata e il sostegno all’iniziativa , analogamente ringrazio di vero cuore la Procura della Repubblica , i Magistrati giudicanti e la Squadra Mobile di Catania , per il rilevante contributo da essi data alla realizzazione del film . Quando le istituzioni funzionano i cittadini trovano fiducia e coltivano la speranza per un futuro migliore, ma desidero ringraziare soprattutto gli studenti italiani che con grande attenzione ci stanno seguendo, questo è un premio che dedico principalmente ai ragazzi e, questo premio, lo porterò con me durante il nuovo tour  scolastico per condividerlo insieme a loro ”.

[Voti: 1   Media: 5/5]